Federico Maruotti

Come scegliere un buon hosting

Cos’è un hosting?

Un hosting è lo spazio su Internet dove risiede un sito web. Tutti i siti Internet hanno bisogno di un hosting per esistere. Se vogliamo paragonare il nostro sito ad una casa, l’hosting è il terreno sul quale andremo a costruirlo.

Come ottenere un hosting?

E’ semplicissimo: dobbiamo andare su google (o su un altro motore di ricerca che preferite) e digitare la parola hosting. Ci comparirà una lista con tutti gli hosting provider (che sono le società che offrono questo tipo di servizio) e non dovremo far altro che iscriverci e sottoscrivere un abbonamento ad uno fra i vari servizi proposti dal provider.

Come orientarsi fra le tante opzioni disponibili:

Cosa fornisce generalmente un hosting provider

In genere tutti i provider offrono diversi tipi di “terreno”, per restare nella metafora, che possono variare in molti aspetti, come ad esempio le dimensioni, la velocità, il fatto di essere condivisi con altri clienti oppure no, la fornitura di servizi aggiuntivi come copie di backup automatici del sito o la possibilità di avere assistenza dedicata in caso di dubbi o problemi che possono manifestarsi durante la costruzione del sito.

Definire l’obiettivo

Per effettuare una buona scelta occorre avere un’idea del tipo di sito che vogliamo creare; se vogliamo creare un sito solo per hobby può andar bene addirittura un servizio gratuito, che magari non fornirà la stessa assistenza e le stesse prestazioni in termini di velocità e sicurezza di uno a pagamento ma avrà il vantaggio appunto di avere un servizio indispensabile a costo zero.

L’hosting ideale per un sito professionale

Se invece vogliamo creare un sito professionale dovremo optare necessariamente per una soluzione a pagamento. Gli hosting gratuiti infatti generalmente sono più vulnerabili da parte degli attacchi hacker, sono più lenti e non offrono assistenza dedicata in tempi brevi dove presente.

Infine, in base al tipo di sito che vogliamo costruire, dovremo scegliere il servizio hosting più adatto. Non è detto infatti che dovremmo spendere necessariamente un grossa cifra; per un sito personale o anche una vetrina aziendale può andar bene anche un piano a basso costo perchè le risorse in termini di spazio di cui abbiamo bisogno sono basse e non necessitiamo di uno spazio dedicato solo a noi, questo significa che il “terreno”, sempre per stare nella metafora, può essere anche attraversato da altri agricoltori, cosa che non andrebbe bene invece per un e-commerce dove andranno a risiedere dati sensibili come informazioni personali degli acquirenti e credenziali di pagamento.

Per questa tipologia di sito, e-commerce o anche siti di membership, occorre uno spazio dedicato solo al nostro sito, un servizio di assistenza veloce e professionale, magari h24 per risolvere eventuali problematiche in tempi rapidi e uno spazio generalmente molto grande su cui poter caricare tutti i nostri prodotti e i dati dei clienti e dei fornitori.

Conclusioni:

Tirando le somme possiamo dire che come ogni piede ha bisogno della sua scarpa, ogni sito ha bisogno del suo hosting e stà a noi la scelta, considerando che il prezzo anche in questo settore è proporzionale alla qualità.

Cosa ne pensi?

cinque × cinque =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Open chat